Il 12 marzo 2016, nelle sale di palazzo Raeli a Floridia si è tenuta la presentazione del progetto OPEN COESIONE. Nel corso della presentazione è stata ricostruita la storia dei due simposi di scultura realizzati a Floridia nel 1992 (“Pantaleukya: le pietre, il mito”) e nel 2001 (“Floridia-Valle dell’Anapo-Manhattan, 11 settembre 2001”), ai quali parteciparono gli artisti Ogata, Nanut, Platania, Pegonzi, Migliara, Froiio, Tito.

In quella sede scaturirono alcune ipotesi di intervento di restauro conservativo delle sculture. Tali ipotesi furono supportate da una attenta lettura critica delle opere e da idee progettuali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione delle stesse nell’ambito del contesto urbano di riferimento e all’interno di ‘percorsi’ artistici, turistici e didattici nella prospettiva di qualificare il territorio, potenziare l’offerta turistico-culturale, assumere la memoria storica come valore condiviso dalla comunità e, infine, dare continuità all’esperienza intrapresa con i due simposi.

L’incontro, al quale parteciparono rappresentanti delle istituzioni e di associazioni presenti sul territorio, studiosi, artisti, professionisti ed esperti, vide come relatori il Sindaco di Floridia, Avv. Orazio Scalorino; l’assessore ai LL. PP/Urbanistica, Ing. Claudia Faraci; la Dott.ssa Ornella Fazzina, critico d’arte e docente di Storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Catania, curatrice del percorso critico; il semiologo Prof. Salvo Sequenzia, che tracciò la storia dei due Simposi; il Prof. Vittorio Adorno, ideatore dei due Simposi; la Proloco di Floridia che patrocinò il secondo Simposio. Coordinatore dell’evento fu l’artista Paolo Greco.

A distanza di un anno, oggi, finalmente, la progettualità elaborata in quel convegno si concretizza in un cantiere di restauro di alcune di quelle sculture.

Il cantiere di restauro è realizzato nell’ambito del Programma UrbanCenter 0.2 ”Floridia e le sue trasformazioni” ed interessa le opere di Roberto Nanut (I Simposio), Rocco Froiio, Giovanni Migliara, Franco Pegonzi e Davide Tito (II Simposio). Le opere di Natale Platania e Yoshin Ogata saranno restaurate in loco (Piazza Aldo Moro, Piazza Vittime della Mafia).

L’intervento di restauro è curato da Gaetano Failla, restauratore della ditta Abitare Italia-Noto.

Le opere restaurate saranno opportunamente collocate in base a progetti valutati da una apposita commissione composta da esperti del settore che dovrà essere nominata.

REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA SCULTURA

Nell’ambito del progetto “OpenCoesione”, inoltre, l’artista catanese Pierluigi Portale sta  realizzando una nuova scultura finanziata dal Lions Club “Floridia Val d’Anapo”. La scultura, su richiesta del Lions Club, sarà collocata in piazza Umberto I. A cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania20170401_120848_resized_1 20170401_121622_resized_1 open coesione testo

Nell’occasione Urban Center organizza un percorso didattico  – “USCITA DIDATTICA” –  con lo scopo di far conoscere agli alunni il percorso creativo dello scultore Pierluigi Portale ed il percorso di restauro delle sculture di cui al I e II Simposio.