Urban Center

Uno spazio di informazione, di dialogo e di progettazione condivisa sulla città e sul territorio” un “organismo di presidio e supporto ai processi di trasformazione della città”.
L’attuale amministrazione comunale in più occasioni e fin dall’insediamento nel 2012 ha promosso e rivendicato la necessità della partecipazione del cittadino alla vita amministrativa ma più in
generale alla vita della comunità.
Si è parlato di un palazzo trasparente dove le esigenze e i bisogni dei cittadini possano trovare risposte reali e concrete, si è parlato di partecipazione diretta del cittadino nei processi di
trasformazione della città.
L’Urban center, quindi, vuole essere proprio quello strumento capace di far viaggiare parallelamente il cittadino e la trasformazione della sua città e non solo!
In tal senso, vuole essere un contenitore di idee, vuole raccogliere idee e progetti che nascono dalla città e per la città sui temi cruciali per lo sviluppo del nostro territorio, vuole dare voce alle
istanze provenienti dal territorio per discutere e costruire in maniera condivisa la nostra città.
Vuole porsi come attivo volano di collaborazioni con numerosi enti e organismi, pubblici e privati: dalle istituzioni al sistema universitario, dalle associazioni no profit agli operatori culturali, dalle
associazioni professionali e di categoria, al mondo dell’informazione.
L’obiettivo dell’urban center è proprio quello di rendere dinamico e produttivo il rapporto tra i soggetti che vivono dentro i luoghi e le amministrazioni che ne governano la trasformazione.Non è quindi solo una vetrina di comunicazione ed informazione ma un luogo privilegiato per la condivisione delle strategie di sviluppo della città. Un luogo di incontro, di interazione e di scambio tra l’amministrazione e i cittadini, di confronto tra attori istituzionali, sociali, economici e culturali implicati nei processi di trasformazione.

Come valorizzare la nostra città e contribuire alla sua ripresa, restituendo dignità e creando nuove opportunità e servizi in grado di soddisfare innanzitutto i bisogni dei residenti.  Sono chiamati in causa oltre gli amministratori che lavorano per una città vivibile in ogni sua parte anche gli ambientalisti, gli amanti della cultura, sportivi, associazioni di volontariato, studenti e studiosi, etc.
L’OBIETTIVO È QUELLO DI FAR PARTECIPARE CON LE PROPRIE IDEE TUTTI I CITTADINI PER COMPRENDERE E POI DECIDERE INSIEME COME FLORIDIA POTREBBE VALORIZZARE LA PROPRIA BELLEZZA ED IDENTITA’, come potrebbe arricchirsi di luoghi belli e vivibili per grandi e bambini, di attività in grado di portare occasioni di lavoro e di servizi che rendano la vita degli abitanti migliore.
Questo potrà avvenire solamente con la realizzazione di interventi che rispondano innanzitutto alle esigenze e alle richieste dei residenti, e che vedano la partecipazione della città tutta e delle istituzioni.